La valutazione d’impatto degli incentivi al consumatore: il caso delle ristrutturazioni edilizie in Italia

L’obiettivo di questo contributo è quello di valutare l’impatto sull’attività del settore edile degli incentivi economici – introdotti in Italia nel 1997 nella forma di detrazioni fiscali – concessi a favore delle ristrutturazioni di immobili adibiti ad uso residenziale. L’analisi – che, in assenza di variazioni sezionali della politica in esame, sfrutta una variazione longitudinale avvenuta in un contesto di costanza della restante normativa di rilievo e di assenza di trend spontanei della variabile dipendente – mostra che la più conveniente rateizzazione dei rimborsi introdotta nel 2003 è responsabile di un incremento delle ristrutturazioni pari a 0.026 metri quadrati per abitante. Questo risultato porta a dare un’interpretazione restrittiva ai recenti interventi sulla materia, che sembravano invece portare ad effetti espansivi, e ridimensiona la valutazione estremamente positiva che ne è stata fatta in sede istituzionale

Condividi: 
Share: